Istituto

/Istituto
Istituto2018-12-11T09:01:24+00:00
Valori pedagogici

L’Istituto Comprensivo Preziosissimo Sangue di Monza ha avuto inizio in forma privata col nascere della Congregazione stessa, nel 1876.

Il suo orientamento, così come quello di tutte le scuole preziosine, è finalizzato all’educazione integrale della persona, all’armonizzazione tra ragione e spirito, educazione e arte, scienza e salute, tecnologia e comunicazione.

Per raggiungere questo obiettivo ci impegniamo a cercare una sintesi tra cultura, fede e vita, accompagnare il processo di crescita, educare al pensiero critico e compiere scelte etiche.

Ci prendiamo cura di tutte le dimensioni della persona: cognitiva, affettiva, etica e spirituale, per sviluppare i talenti, le inclinazioni e le capacità interpersonali di ciascun alunno, nel quadro delle competenze chiave di cittadinanza europee.

Coltiviamo un’efficace continuità educativa e didattica attraverso la costruzione di un cammino unitario dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Secondaria di I grado, fondato sulla condivisione di attività, ambienti e prospettive culturali e formative per gli alunni ed i docenti.

Intercultura e Bilinguismo

Il progetto interculturale bilingue, dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Secondaria di I grado, mira a sviluppare la capacità ad esprimersi in lingua italiana così come in lingua inglese, garantendo una risposta alle esigenze del mondo contemporaneo, attraverso una didattica fatta di progetti per aprire se stessi agli altri e connettere fatti, idee, concetti e discipline.

La risorsa dell’intercultura permette di includere positivamente le nuove cittadinanze e di creare all’interno delle classi e della scuola, un clima relazionale di apertura e dialogo, per sviluppare solidarietà e comprensione reciproca tra insegnanti, allievi e famiglie di contesti linguistici e socio-culturali diversi. Inoltre, si contribuisce alla lotta contro pregiudizi e stereotipi, razzismo e xenofobia, interpretando i bisogni del territorio in riferimento alla dimensione europea e mondiale.

La risorsa del bilinguismo, in particolare, ha l’obiettivo di promuovere l’uso attivo della lingua inglese in contesti scolastici così come in quelli naturali, stimolando apertura mentale ed espressività comunicativa.

Musica e Arte

In armonia con il carisma preziosino, incoraggiare e sostenere la creatività nella vita di tutti i giorni è ciò che nelle nostre scuole avviene sin dall’Infanzia. Le risorse dell’arte nutrono lo sviluppo cognitivo e relazionale dei nostri allievi, offrendo loro una prospettiva sulla vita ricca di affettività ed immaginazione.

Nell’ottica della continuità verticale educativa e didattica, il nostro Istituto prevede l’insegnamento della musica dalla Scuola dell’Infanzia (propedeutica musicale) alla Secondaria di I grado. È presente infatti l’indirizzo musicale, facoltativo dalla terza classe della Scuola Primaria fino alla terza classe della Scuola Secondaria di I grado, offrendo agli alunni la possibilità della pratica di uno dei seguenti strumenti: pianoforte, tromba, flauto traverso, clarinetto, violino, violoncello, chitarra, batteria e percussioni, canto.

Inclusione

Nelle nostre scuole anche il soggetto più debole e indifeso deve sentirsi “l’atteso”, anzi “il preferito”, e trovare calore umano e cordialità, avere la possibilità di essere ascoltato e ricevere risposte adeguate ai propri bisogni, sentirsi parte integrante di un sistema organizzato e laborioso.

Le fragilità di tipo affettivo, relazionale, cognitivo e di apprendimento vengono accolte, assunte e curate nei loro particolari dal team dei docenti allo scopo di potenziare e consentire prioritariamente lo sviluppo armonico, l’autonomia della persona e le strumentalità di base.

La grande sensibilità nei confronti delle fragilità non impatta negativamente sulla qualità della nostra offerta formativa, come mostrano i dati delle prove INVALSI degli ultimi anni: i nostri studenti infatti si posizionano al di sopra della media nazionale e regionale.

Accreditamenti

Nell’anno scolastico 2001/2002 i tre settori scolastici hanno ottenuto il riconoscimento di scuole parita-rie previsto dalla Legge 62/2000 rispettivamente:
Scuola materna “G.Bruni” Decreto Ministeriale N. 488 del 28 febbraio 2001.
Scuola Elementare Decreto Ministeriale N. 380 del 10 gennaio 2002.
Scuola Media Decreto Ministeriale del 28 febbraio 2001.
Nell’anno scolastico 2004/2005 le tre Scuole Paritarie di cui è composto l’Istituto Scolastico hanno ottenuto dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia – Ufficio Parità Scolastica l’autorizzazione alla creazione dell’Istituto Scolastico Paritario Comprensivo con comunicazione Prot. n. 11545 del 9 settembre 2004.
Con D.M. n. 8 del 31 maggio 2011 il Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca, ha emanato nuove disposizione in merito alla diffusione della cultura e della pratica corale e strumentale nella scuola primaria a partire dalla classe terza primaria.
La natura scolastica dei corsi di pratica strumentale richiede di assumere il quadro di riferimento nor-mativo indicato dal D.M. sopra citato per armonizzare gli interventi in continuità con la scuola secon-daria di I gr che prevede già i corsi di indirizzo musicale ai sensi del D.M. 6 agosto 1999 (attuativo del-la Legge n. 124 del 3/5/1999).

Dicono di noi
Rette

Diamo particolare attenzione e sostegno, secondo le nostre possibilità, alle fragilità economiche, sociali e culturali di molte famiglie. Le rette, nonostante la qualità dell’offerta formativa, hanno l’obiettivo di garantire nel tempo la continuità della nostra opera educativa.

SCARICA LA RETTA 2019/2020